Lista Notizie

Lettera a volontari, tirocinanti, coordinatori e responsabili

Per salutarci e prepararci alle prossime attività di volontariato da settembre attraverso le parole della presidente Maria Grazia Laureano ai volontari, tirocinanti, coordinatori e responsabili di struttura e reparto, Testo intero nel PDF sotto alla foto

Data: 
Mercoledì, Luglio 8, 2020
Immagini: 

Formazione per volontari e tirocinanti

Avo Firenze OdV riprende gradualmente le attività e per prima cosa la formazione per volontari e tirocinanti. Affrontiamo preparati le nuove forme del volontariato con la dott.ssa Alessandra Schiavon, psicoterapeuta e psiconcologa per partecipare potete iscrivervi a tutti o ad alcuni incontri per email a avofirenze@libero.it o telefono, sms o whatsapp al 3397907095

Data: 
Lunedì, Maggio 25, 2020
Immagini: 

Contest #lorosonoilnostrofuturo

In vista dell’uscita del prossimo numero del nostro notiziario. Abbiamo deciso di lanciare un nuovo contest #lorosonoilnostrofuturo. Inviateci disegni o storie con i bambini come protagonisti e che veicolino messaggi di positività in un futuro molto prossimo.
I disegni e le storie più belle e significative verranno pubblicate sul prossimo numero del nostro giornalino.
Il materiale dovrà essere inviato ad avofirenze@libero.it entro e non oltre il 15 giugno 2020.
#lorosonoilnostrofuturo

Data: 
Lunedì, Maggio 11, 2020
Immagini: 

Se hai bisogno di compagnia ora lo facciamo per telefono chiamaci al numero 055570865 attivo h 24

Da questa settimana è attivo il nostro servizio a domicilio ma per telefono, ogni volontario/a si prenderà cura di una persona facendole compagnia con telefonate di cui concorderanno insieme orari e frequenza settimanale. Per usufruirne chiamare il centralino attivo h 24 al tel 055570865, In collaborazione con Cooperativa Sociale Senex Onlus

Data: 
Venerdì, Aprile 24, 2020
Immagini: 

Maria Laura volontaria Avo ricorda Vittoria Sorme' conosciuta alla rsa S. Silvestro

L'ho conosciuta in una mattina di fine inverno.
Piovoso fuori e semibuio dentro. O almeno così mi era sembrato il percorso per arrivarci.
Forse ad essere buia era la preoccupazione di non riuscire a nascondere la mia paura di essere un giorno io ospite e non visitatrice.
Il salone era ampio e molto luminoso. I finestroni erano chiusi, ma all'esterno si poteva intravedere un terrazzo molto ben curato dove in primavera, immaginai, i vecchietti sarebbero stati portati a bere un po' di sole.
Tentai con qualcuno di loro un timido approccio.
Difficile.
Mi guardavano senza capire e in quegli sguardi mi sembrava di leggere lo smarrimento di chi non riesce a ricordare.
Io ho sempre pensato che dentro a quelle menti vecchie e stanche vi fosse il segreto di chi capisce tutto ma non è più in grado di esprimerlo.
Per questo, analogamente a come faccio con bimbi molto piccoli , parlo come se tutte le mie parole arrivassero chiare e limpide nel loro pieno significato. Non si sa mai.
A un certo punto l'ho vista e ho avuto la sensazione che avesse captato il mio pensiero.
Era seduta in maniera piuttosto scomposta su una sedia a rotelle. Il capo leggermente riverso all'indietro e piegato sul lato sinistro. Le mani tenute l'una sull'altra quasi in un gesto di raccoglimento. Aveva gli occhi semichiusi, ma dava la sensazione di seguire quello che accadeva intorno.
Quello che mi colpì di lei era un qualche sentore di eleganza e leggiadria. E poi i suoi capelli: neri.
Qualcuno doveva aver soddisfatto una sua richiesta e io pensai che quella doveva essere stata una donna che aveva tenuto molto al proprio aspetto.
Chiesi chi fosse.
Una ballerina.
Ah ecco.
Porto sempre con me un taccuino e una matita. Di getto ho abbozzato un ritratto, come per imprimere bene nella mia mente lineamenti che non fossero solo fisici, ma che rappresentassero un'emozione.
Non ho mai parlato con lei. Mi sono limitata ad osservarla e sono quasi certa che lei abbia fatto altrettanto.
L'ho ritrovata stamattina su una pagina di giornale.
Era una persona famosa ed è morta da sola a 102 anni.
Attrice, ballerina, modella. Aveva posato per la statua che si trova alla stazione, di fronte al Palazzo dei Congressi.
Non l'ha portata via il corona virus. Si è semplicemente addormentata.
Addio Vittoria. Le nostre vite si sono incrociate solo per un attimo, ma la mia matita ha tracciato un ricordo di te che mi accompagnerà per lungo tempo e non solo sul mio taccuino.
Forse nei tuoi occhi semichiusi avevo letto un messaggio che parlava di gioia di vivere.
Nonostante tutto.
Maria Laura

Data: 
Sabato, Aprile 18, 2020

Vogliamo esservi utili anche a distanza chiamateci

Per avere informazioni o compagnia potete chiamarci al numero verde nazionale o al numero di Firenze 3397907095. Vogliamo continuare a stare con voi e aiutarvi come possiamo in attesa di potervi rivedere nelle strutture in cui facciamo volontariato

Data: 
Giovedì, Marzo 26, 2020
Immagini: 

Sospensione attività AVO Firenze

La reciprocità è un valore fondamentale del volontariato AVO e ora è molto attuale perchè reciprocità vuol dire dare e ricevere in uno scambio continuo con gli altri. In questo momento diamo e riceviamo sicurezza e salute con comportamenti responsabili. Le attività dei volontari sono sospese completamente già da due settimane e da ieri è annullato il corso per nuovi volontari e la segreteria è chiusa. Ma con i social possiamo essere comunque in contatto, abbracci a tutti voi

Data: 
Martedì, Marzo 10, 2020
Immagini: 

40 ANNI AVO FIRENZE ODV 8 FEBBRAIO 2020

Evento per i 40 anni della nostra associazione 8 Febbraio 2020 ore 16,30 Fondazione Zeffirelli prenotazioni in segreteria fino a un massimo di 150 partecipanti, i particolari nell'invito in basso, vi aspettiamo per festeggiare questo importante anniversario http://www.laterrazzadimichelangelo.it/news/i-volontari-ospedalieri-di-a...

Data: 
Martedì, Gennaio 7, 2020
Immagini: 

Pagine